le notizie che fanno testo, dal 2010

Papa Francesco eresie: Vaticano scambia Correctio per pornografia religiosa?

Il Vaticano smentisce di aver effettuato una censura della Correctio filialis diretta a Papa Francesco, dove sono elencate le 7 eresie del Pontefice. Secondo la Santa Sede, i filtri dei computer avrebbero scambiato il sito internet per un parked-domains.

Il Vaticano non ci sta ad essere paragonato alla dittatura comunista della Cina e assicura di non aver attuato nessuna censura al sito dove è pubblicata la Correctio filialis diretta a Papa Francesco con le 7 eresie del Pontefice.
Dopo che l'Ansa ha diffuso la notizia che dai computer del Vaticano non si poteva accedere al sito internet www.correctiofilialis.org, il portavoce della Santa Sede Greg Burke sostiene che il blocco non è stato effettuato per volontà di censura ma perché "su alcuni computer della Sala Stampa, come in quelli di ogni azienda, vi sono filtri che scattano automaticamente per diversi contenuti online, dalla pornografia ai malware alla pubblicità".
Una spiegazione che non convince del tutto, visto che il sito internet dove è pubblicata la Correctio filialis non contiene neanche uno di questi contenuti, a meno che la lettera dei 61 studiosi e teologi cattolici non sia stata classificata da questi "filtri" come "pornografia religiosa".

Il prefetto della Segreteria per la Comunicazione, monsignor Dario Edoardo Viganò, cerca di dare una spiegazione più dettagliata del perché di questo blocco spiegando: "Le nostre politiche di sicurezza informatica, non permettono il raggiungimento di un sito identificato parked-domains che è un sito regolarmente registrato, ma che, attraverso un click sulla sua home page, redirige il traffico su un altro dominio su cui è facile trovare annunci pubblicitari ma è anche un repository di malware o contenuti sospetti".
Ancora una volta, però, www.correctiofilialis.org non rientra in questi parametri, tanto che il link per sottoscrivere la Correctio filialis rimanda semplicemente ad una form di WordPress, il CMS più usato al mondo per pubblicare un sito internet.

© riproduzione riservata | online: | update: 25/09/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Papa Francesco eresie: Vaticano scambia Correctio per pornografia religiosa?
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI