le notizie che fanno testo, dal 2010

Il social network che non fa venire il mal di testa

Nasce dall'esperienza del prof. Franco Mongini e dei suoi colleghi un social network che estende l'esperienza di due studi che hanno abbattuto del 40 per cento la "frequenza mensile di cefalea e di dolore cervicale e della assunzione di farmaci".

Il mal di testa è un male nazionale che colpisce 8 italiani su 10 secondo le statistiche. Nel "mal di testa" sono spesso riassunte diverse patologie che possono avere cause diverse e che non sempre è meglio curare con dei farmaci. A volte bastano delle terapie che consistono in "in alcuni accorgimenti ed esercizi" che si possono eseguire "senza abbandonare il luogo di lavoro e senza l'intervento di seconde persone".
E' quello che promette il "social network in italiano e inglese per prevenire e ridurre il mal di testa e il dolore al collo e alle spalle" disponibile all'indirizzo nomalditesta.it (e nei siti gemelli nocervicale.it, noheadneckpain.com), nato "dagli ottimi risultati ottenuti in due studi longitudinali in cui il programma è stato applicato a più di 2300 dipendenti comunali della Città di Torino" che ha permesso di ottenere "un abbattimento della frequenza mensile di cefalea e di dolore cervicale e della assunzione di farmaci di circa il 40%" come si legge in una nota.
Lo staff del progetto nomalditesta.it è composto dal Prof. Franco Mongini specialista in Neurologia, professore ordinario di Algologia presso la Facoltà di Medicina dell'Università di Torino e direttore della Sezione Cefalee e Dolore Facciale del Dipartimento di Fisiopatologia Clinica e dai suoi colleghi Dott.ssa Chantal Milani, Dott.ssa Emanuela Banzatti, Dott. Alessandro Piedimonte, Dott. Luca Ferrero, e il Dott. Alessandro Ugolini.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: