le notizie che fanno testo, dal 2010

Bagnasco: perché tanta violenza? UE sia forte per libertà religiosa

Il cardinal Angelo Bagnasco invita "la comunità internazionale, a cominciare dall'Europa" a far "sentire una voce forte e una parola chiara perché il diritto alla libertà religiosa sia osservato ovunque senza eccezioni". Domandandosi il "perché di tanta violenza" contro i cristiani.

Durante l'omelia per la messa dell'Epifania nella cattedrale di San Lorenzo, il cardinal Angelo Bagnasco (arcivescovo di Genova e presidente della CEI) invita "la comunità internazionale, a cominciare dall'Europa" a far "sentire una voce forte e una parola chiara perché il diritto alla libertà religiosa sia osservato ovunque senza eccezioni".
Bagnasco rivela che "insieme al Santo Padre Benedetto XVI" è attonito "davanti all'intolleranza religiosa e a tanta violenza" che sta colpendo in cristiani, spiegando che nella mente del Santo Padre come nella sua sorge imperterrita una sola domanda: "Perché?".
"Dà voce al brivido interrogativo che sale da tante parti della terra: perché?" continua a spiegare Bagnasco sottolinenado come questa non sia una "domanda retorica e non nasconde nessun desiderio di rivalsa".
E' una domanda "sincera" spiega il cardinale che "nasce dal sangue di tanti cristiani, dalle loro sofferenze".
Ai fedeli poi il caldinal Bagnasco invita a seguire "l'esempio di tanti nostri fratelli nella fede, che rischiano e danno la vita per Gesù e la Chiesa". Questo esempio, sottolinea il porporato, deve scuotere i cristiani "dal torpore delle cose facili, dalla tiepidezza sempre alle porte, dalla facilità indolente di seguire la corrente del mondo".
Angelo Bagnasco invita poi non solo a pregare "per le anime dei defunti per i loro familiari nel dolore, per tutti i cristiani che in tante regioni del mondo ci danno l'esempio" ma anche "per i persecutori, perché aprano gli occhi alla luce".
"Non possiamo, non vogliamo rimanere insensibili!" conclude Bagnasco, messaggio rivolto allo stesso tempo sia alla comunità cristiana che a quella internazionale.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: