le notizie che fanno testo, dal 2010

Ddl carceri, Cirielli (FdI): no a 'svuotacarceri' permanente

A votare contro il ddl carceri Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale, con la sua presidente, Giorgia Meloni, che su Twitter promette "barricate". Edmondo Cirielli, componente della commissione Giustizia, spiega che Fratelli d'Italia è infatti "a favore delle misure per l'umanizzazione degli istituti detentivi e per l'umanizzazione delle pene" ma contro "questo 'svuotacarceri' permanente".

A votare contro il ddl carceri Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale, con la sua presidente, Giorgia Meloni, che su Twitter promette "barricate". Nel corso delle dichiarazioni di voto alla Camera, Edmondo Cirielli, componente della commissione Giustizia, spiega che Fratelli d'Italia è infatti "a favore delle misure per l'umanizzazione degli istituti detentivi e per l'umanizzazione delle pene" ma contro "questo 'svuotacarceri' permanente". Cirielli afferma che il provvedimento "interviene direttamente sulla depenalizzazione dei reati consentendo ai delinquenti di non andare nelle patrie galere o di uscire prima, estendendo i benefici anche ai recidivi. - evidenziando - E mentre si procede nello smantellamento della certezza della pena e si abroga il reato di immigrazione clandestina, si riduce il personale delle forze dell'ordine proseguendo nel blocco del turn over". Il deputato di Fratelli d'Italia sottolinea inoltre "nulla è stato fatto per potenziare i servizi sociali, sui quali ricadrà un nuovo carico di responsabilità legato alla gestione dei detenuti che saranno loro affidati" e che "nulla è stato fatto per favorire l'alleggerimento del sistema carcerario stipulando accordi internazionali per fare in modo che i detenuti immigrati scontino la pena nel Paese d'origine". Cirilli evidenzia quindi che "in Italia non ci sono troppi detenuti, siamo al di sotto della media europea, ma ci sono meno posti nelle carceri rispetto alla media UE perché non ne sono state costruite delle nuove o aperte quelle già edificate".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: