le notizie che fanno testo, dal 2010

DDL Alfano: tutto da rifare

Il DDL Alfano sulle carceri cambia per tre emendamenti proposti dall'esecutivo. Niente arresti domicialiari per i detenuti che scontano l'ultimo anno di pena.

Il DDL Alfano sulle carceri dovrà ancora cambiare. Il governo ha infatti presentato tre emendamenti e altri sono in arrivo dal resto della maggioranza.
Il testo, criticato dalla Lega Nord e dal Ministro dell'Interno Roberto Maroni, è stato quindi riscritto dagli emendamenti presentati in Commissione giustizia alla Camera.
Non ci sarà più la regola per cui a chi resta un anno di pena verranno concessi gli rresti domiciliari.
Nella nuova versione del DDL presentata dall'esecutivo si legge che sarà il magistrato di sorveglianza a dover valutare di volta in volta se accordare quindi il permesso di scontare presso il proprio domicilio gli ultimi dodici mesi della pena.
Il Ministro Maroni, d'altronde, ha le idee molto chiare. La soluzione carceri non è ridurre il numero in detenzione ma aumentare la polizia e la velocità dei processi.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Camera# carceri# governo# Lega Nord# Roberto Maroni