le notizie che fanno testo, dal 2010

PD, Iori: bene Orlando per migliorare qualità colloqui genitori-figli in carcere

"Apprezzo e sostengo le parole del ministro Orlando in occasione della sua visita al carcere di Rebibbia: la riforma dei colloqui tra i genitori detenuti e i figli minori è fondamentale per tutelare il diritto all'affettività genitoriale che purtroppo è assente in moltissime situazioni detentive", così in una nota Iori, rappresentante PD .

"Apprezzo e sostengo le parole del ministro Andrea Orlando in occasione della sua visita al carcere di Rebibbia: la riforma dei colloqui tra i genitori detenuti e i figli minori è fondamentale per tutelare il diritto all'affettività genitoriale che purtroppo è assente in moltissime situazioni detentive" riferisce in una nota l'esponente PD Vanna Iori.
"Circa 100mila bambini accedono ogni anno al carcere per incontrare un genitore detenuto, il 74% di loro non ha uno spazio idoneo e dedicato all'incontro: è una situazione inaccettabile, che dà vita a un esercito di orfani forzati, costretti a colloqui spesso brevi dopo viaggi di ore per arrivare alla struttura penitenziaria, in stanzoni rumorosi e poco accoglienti, dove il turpiloquio e le urla sono la norma" ricorda il segretario della Commissione Giustizia della Camera.
"In una situazione del genere è difficile parlare di rapporti educativi e di affettività: spesso un genitore detenuto si vergogna di dire la verità - si apprende in ultimo -, molti si inventano lavori, altri fantomatici viaggi all'estero, ma per tutti gli altri mantenere il rapporto genitoriale resta molto difficile con un colloquio generalmente mensile e una telefonata a settimana. Ho ritenuto per questo importante e doveroso presentare due proposte di legge sui temi del diritto alla genitorialità e sull'affettività in carcere: non possiamo negare ai minori un diritto prioritario e fondamentale per il loro sviluppo."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: