le notizie che fanno testo, dal 2010

PD, Famiglietti: garantire sicurezza nel carcere di Avellino

"Garantire la piena sicurezza all'interno dell'istituto penitenziario di Avellino, rafforzare gli organici per migliorare le condizioni di lavoro del personale in servizio, apportare le necessarie migliorie alla struttura", dal PD una dichiarazione di Luigi Famiglietti.

Il PD diffonde un intervento di Luigi Famiglietti deputato PD: "Garantire la piena sicurezza all'interno dell'istituto penitenziario di Avellino, rafforzare gli organici per migliorare le condizioni di lavoro del personale in servizio, apportare le necessarie migliorie alla struttura."
"Nella notte tra il giorno 15 e il giorno 16 luglio all'interno del carcere di Avellino si è registrata una violenta protesta da parte dei detenuti, scaturita dai disagi provocati dalla sospensione della erogazione idrica che in questi giorni ha interessato tutto il comprensorio irpino" rende infatti noto l'esponente dem.
"Nell'azione di protesta messa sono state date alle fiamme delle lenzuola - si apprende in ultimo -, diversi effetti personali e anche qualche bomboletta di gas. Un sovrintendente della polizia penitenziaria ha dovuto ricorrere a cure ospedaliere per i fumi inalati. A lui e al personale della polizia penitenziaria in servizio ad Avellino esprimo piena solidarietà e apprezzamento per aver gestito con sapienza una situazione delicatissima che avrebbe potuto facilmente degenerare. Oltre all'emergenza idrica contingente il carcere sconta problemi tecnici legati ad impianti idrici da ammodernare e sui quali occorrerebbe dare seguito ad una serie di impegni già assunti."

© riproduzione riservata | online: | update: 17/07/2015

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
PD, Famiglietti: garantire sicurezza nel carcere di Avellino
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI