le notizie che fanno testo, dal 2010

PD, Fabbri: governo impegnato con misure strutturali contro caporalato

"Il ddl del Governo è una misura positiva e speriamo sia approvato in tempi rapidi anche dal Parlamento, consentendo un'estensione delle responsabilità e un inasprimento delle pene", spiega in una nota la senatrice dem Camilla Fabbri, che questa mattina ha preso parte al tavolo di confronto sulle azioni di contrasto al caporalato presso il Mipaaf.

"Il ddl del Governo è una misura positiva e speriamo sia approvato in tempi rapidi anche dal Parlamento, consentendo un'estensione delle responsabilità e un inasprimento delle pene. Altrettanto positivamente valutiamo la Rete del lavoro agricolo di qualità che, come segnalato anche oggi, deve realizzare una svolta in termini di partecipazione, ancora troppo scarsa" spiega l'esponente del Partito Democratico Camilla Fabbri in un comunicato, che questa mattina ha preso parte al tavolo di confronto sulle azioni di contrasto al caporalato presso il Mipaaf.
"Il Governo sta dimostrando la volontà di sconfiggere il caporalato con misure strutturali e non propagandistiche. - prosegue la senatrice PD - Affinché tutte queste iniziative risultino efficaci è indispensabile, però, affrontare un nodo centrale, emerso dall'indagine aperta dalla nostra Commissione dopo la morte della bracciante Paola Clemente".
"Mi riferisco all'esistenza di una nuova forma di caporalato, frutto amaro di un uso distorsivo dei contratti di somministrazione gestiti dalle agenzie per il lavoro, che richiede un maggiore controllo da parte del Ministero del Lavoro. - ricorda la parlamentare - Indispensabile, poi, il potenziamento del controllo sul territorio, grazie al nuovo ispettorato unico oppure tramite un maggiore coordinamento tra le forze preposte. Infine sarebbe importante la revisione del decreto Fornero sulla semplificazione della sorveglianza sanitaria in materia di lavori stagionali in agricoltura".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: