le notizie che fanno testo, dal 2010

Caporalato: ok definitivo alla legge. Carcere fino a 6 anni e responsabilità per enti di controllo

La Camera pprova in via definitiva la legge contro il caporalato. Carcere fino a 6 anni per chi sfrutta i lavoratori dell'agricoltura e intensificazione delle pene già previste dall'ordinamento.

Approvata in via definitiva alla Camera la legge sul caporalato, ovvero per il contrasto ai fenomeni del lavoro nero, dello sfruttamento del lavoro in agricoltura e di riallineamento retributivo nel settore agricolo. Il Senato aveva dato il via libera alla legge lo scorso agosto con 190 voti favorevoli, nessun contrario e 32 astenuti. Ampio consenso sulla legge che va a contrastare il caporalato anche a Montecitorio, approvata con 346 voti a favore (PD, Sinistra Italiana, M5S, Fratelli d'Italia, Socialisti e Area popolare) e nessun contrario.

La legge prevede il carcere fino a sei anni per chi sfrutta i lavoratori dell'agricoltura, ed intensifica le pene già previste dall'ordinamento. Oltre all'arresto, la norma prevede infatti anche la confisca dei beni, il controllo giudiziario dell'azienda (che ne evita la chiusura ma al tempo stesso la toglie dalla supervisione dei caporali), l'estensione della responsabilità del datore di lavoro e degli enti preposti al controllo. Inoltre, le amministrazioni statali saranno direttamente coinvolte nella vigilanza e nella tutela delle condizioni di lavoro agricolo con un piano congiunto di interventi per l'accoglienza dei lavoratori impegnati nelle raccolte stagionali.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: