le notizie che fanno testo, dal 2010

Tra Torino e Savona scoperto traffico illecito di cuccioli di chihuahua

"A seguito di indagini iniziate nell'aprile 2015, il personale del NIPAF di Torino coadiuvato dal personale dei Comandi Stazione di Pinerolo, Vico Canavese e del NIPAF di Savona, unitamente a tecnici della prevenzione dell'ASL TO2, veterinari dell'ASL CN2 e veterinari dell'ASL SV2, su provvedimento del Sost", si spiega in un comunicato dal Corpo Forestale dello Stato.

Attraverso una nota pubblicata sul loro sito web, il Corpo Forestale dello Stato spiega: "A seguito di indagini iniziate nell'aprile 2015, il personale del NIPAF di Torino coadiuvato dal personale dei Comandi Stazione di Pinerolo, Vico Canavese e del NIPAF di Savona, unitamente a tecnici della prevenzione dell'ASL TO2, veterinari dell'ASL CN2 e veterinari dell'ASL SV2, su provvedimento del Sost. Proc. dr. Rinaudo della Procura di Torino, hanno eseguito una serie di perquisizioni nei confronti di soggetti che avevano messo in piedi una vera e propria organizzazione, tra le regioni Piemonte e Liguria, per la gestione di due allevamenti amatoriali abusivi di cani di razza Chihuahua, presso le proprie abitazioni, senza alcuna autorizzazione, con tutti i rischi sanitari del caso."
"Solo nell'abitazione del sig. F.C., nel Comune di Ceresole d'Alba (CN) sono stati rinvenuti 13 cuccioli con età inferiore ai 60 giorni e 9 cani adulti (fattrici), mentre nella dimora della sig.ra F. L. sono stati rinvenuti 10 cuccioli con età inferiore ai 60 giorni e 11 cani adulti (fattrici). Al termine dell'operazione sono stati posti sotto sequestro 22 cani di razza Chihuahua oltre a due PC Portatili, un IPAD e uno Smartphone di proprietà degli indagati. Le indagini proseguono per scoprire ulteriori responsabilità nella vicenda" rendono noto infine i Forestali.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: