le notizie che fanno testo, dal 2010

Ninetta, chihuahua affidato ai vicini e non restituito

Una donna di 33 anni affida per un paio di giorni Ninetta, il proprio chihuahua, alla vicina di casa, che però inscena un furto per non restituire il cagnolino. Ninetta è stata poi scovata in un armadio da un cane suo amico.

Brutta avventura per la piccola Ninetta, un chihuahua talmente carino da aver fatto inscenare un tentativo di rapimento. Tutto è cominciato domenica scorsa quando la padrona di Ninetta, una donna di 33 anni di Bologna, ha chiesto alla vicina di casa 43enne di occuparsi per un paio di giorni del chihuahua perché doveva recarsi a Roma, sembra per motivi medici. Non era la prima volta che la ragazza 33enne affidava Ninetta alla vicina, ma questa volta quest'ultima ha pensato di non restituire più il cane, sembra perché ormai troppo affezionata.
Il giorno del rientro a Bologna, martedì scorso, la 33enne ricevette un sms dal marito della vicina, che gli spiegava che la moglie era stata scippata, anche del cane.
La ragazza, una volta giunta nel condominio di via Broccaindosso, in pieno centro di Bologna dove vivono, prova più volte a farsi aprire dalla vicina, ma senza alcun risultato. Insospettita chiama la polizia che "tratta" con il marito della 43enne e il figlio di lui, 17enne, affiché venga aperta la porta. Alla fine giunge anche un'amica della 33enne con un'altro cagnolino, che appena si è aperta la porta si è subito diretto dove avevano nascosto la povera Ninetta, in un armadio sotto una pila di vestiti.
La donna, che nel frattempo era giunta presso la propria abitazione, dopo aver in principio negato tutto ha ammesso che non volevano più separarsi da Ninetta. I tre sono stati denunciati per appropriazione indebita mentre l'uomo e il 17enne anche per maltrattamento di animali.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# animali# Bologna# cane# medici# rapimento# Roma