le notizie che fanno testo, dal 2010

Canile abusivo di Poggiosannita: 132 cani. Una situazione aberrante

Un canile abusivo è stato sequestrato a Poggiosannita in provincia di Isernia dalla Task Force del Ministero della Salute per la lotta ai canili lager. I 132 amici fedeli dell'uomo versavano in una situazione "aberrante incompatibile con la salute ed il benessere degli animali".

Il Ministero della Salute ha comunicato di una "situazione aberrante" che riguarda 132 poveri cani "detenuti" (sembra proprio il termine giusto) in una struttura abusiva (già oggetto di sequestro e successivo dissequestro nel 2008) a Poggiosannita, in provincia di Isernia.
L'ispezione da parte della Task Force del Ministero della Salute per la lotta ai canili lager, al randagismo e per la tutela degli animali d'affezione, istituita presso il Ministero della Salute dal Sottosegretario Francesca Martini, in collaborazione con i Carabinieri del NAS di Campobasso e con Claudio Di Ludovico (nuovo Responsabile per il randagismo nel territorio dell'Azienda Sanitaria della Regione Molise) ha riscontrato irregolarità che "hanno indotto gli ispettori a disporre immediatamente il sequestro, convalidato dal Sindaco, con divieto di introduzione di nuovi animali e obbligo di profilassi sanitarie e sterilizzazioni" come si legge in una nota del Ministero della Salute. Inoltre "i 132 cani presenti erano tutti in precarie condizioni di salute e la struttura mostrava carenze igienico sanitarie tanto gravi da non garantire il rispetto delle esigenze etologiche e di benessere della specie". Claudio Di Ludovico, soddisfatto per aver contribuito a risolvere la situazione con la Task Force del Ministero della Salute, ha dichiarato che questo è stato "un intervento storico", anche perché, da quanto si legge nella nota, "la situazione cronica che si protraeva da quasi dieci anni".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: