le notizie che fanno testo, dal 2010

Calvizie: forse in una pillola la cura contro l'alopecia areata

Sulla calvizie, precoce o meno, le ultime news arrivano direttamente dagli Stati Uniti, dove tra i vari rimedi si sta testando anche una cura che potrebbe permettere la ricrescita totale dei capelli. Contro l'alopecia areata arriva un farmaco (ruxolitinib e tofacitinib), una pillola approvata per il momento dalla FDA come curativa per i disturbi del sangue ma che farebbe ricrescere i capelli.

Contro la perdita dei capelli sarebbe in arrivo una pillola. Sulla calvizie, precoce o meno, le ultime news arrivano infatti direttamente dagli Stati Uniti, dove tra i vari rimedi si sta testando anche una cura che potrebbe permettere la ricrescita totale dei capelli. La Food and Drug Administration (FDA) ha infatti approvato due farmaci (ruxolitinib e tofacitinib) noti come inibitori JAK che dovrebbero servire per curare un disturbo del sangue, ma che in realtà funzionerebbero anche per combattere l'alopecia areata. Alcuni ricercatori della Columbia University Medical Center hanno infatti scoperto che sarebbero un gruppo di linfociti T i responsabili dell'attacco ai follicoli piliferi, causando appunto la perdita di peli e soprattutto di capelli. Gli studiosi hanno quindi testato il ruxolitinib sia sui topi che su tre pazienti affetti da calvizie. I primi risultati, pubblicati su Nature Medicine, mostrerebbero una ricrescita totale dei capelli persi dopo 4-5 mesi dall'inizio del trattamento, che proseguirebbe anche dopo la cessazione della cura. I ricercatori hanno infatti evidenziato che dopo l'assunzione di tale farmaco ci sarebbe la scomparsa di quei linfociti T responsabili dell'attacco ai follicoli. Per il momento, tale farmaco è ad uso off-label visto che ufficialmente, e in "etichetta", servirebbe per curare ben altri disturbi. Il prossimo passo, se i risultati dei test iniziali verrano confermati, sarà probabilmente quello di far approvare dalla FDA la pillola come rimedio anti-calvizie.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: