le notizie che fanno testo, dal 2010

Tevez, l'Inter c'è, il Milan molla la presa, ma attenti al Psg

Carlos Tevez in bilico tra Inter e Psg. La società nerazzurra continua a seguire l'Apache, ma dovrà valutare se vale davvero i soldi richiesti dal Manchester City. Da questo punto di vista è più tranquillo il Psg che, forte della proprietà dello sceicco Al Thani, non ha certo problemi di liquidità.

Carlos Tevez è più che mai il nome dell'incertezza di questo calciomercato. L'attaccante argentino, dapprima conteso da molti club, si trova ora a dover accettare il miglior offerente. Con il Milan che segue la trattativa con un profilo più basso rispetto a prima (a causa della mancata cessione di Alexandre Pato), bisognerà valutare i veri interessi di Inter e Psg. La società nerazzurra sarebbe pronta ad offrire 25 milioni di euro a giugno per l'obbligo di riscatto dopo il periodo di prestito, mentre il club francese non sembra avere problemi di liquidità, forte della proprietà dello sceicco Al Thani. Tanti soldi per un giocatore che sì è un campione, ma che si è anche dimostrato un "ribelle" rifiutando di scendere in campo nella gara di Champions League dello scorso settembre. Affronto, tra l'altro, che gli è costato l'allontanamento dalla rosa del Manchester City. Eppure costa circa 30 milioni e ne guadagna 13 a stagione. Ne vale dunque la pena? Se lo sta chiedendo soprattutto l'Inter perché, dopo la cessione di Eto'o questa estate, in teoria avrebbe già coperto la mancanza con Forlan (anche se non ha ancora espresso il suo valore in maglia nerazzurra, causa infortuni). Rimane quindi il Psg, con il neo tecnico Carlo Ancelotti che applaude un eventuale arrivo di Tevez nella capitale francese. "Sì, mi piace Carlos Tevez, un giocatore fantastico" ha detto l'ex tecnico di Milan e Chelsea dopo la vittoria di sabato scorso per 3-1 contro il Tolosa. E dopo il "no" del "pupillo" Pato, l'Apache è diventato il sogno non poi così proibito.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: