le notizie che fanno testo, dal 2010

Napoli attende Vargas: "Tante big su di lui, ma ha voluto gli azzurri"

Dopo le visite mediche sostenute in Cile, Edu Vargas può dirsi ufficialmente un giocatore del Napoli. L'agente del 22enne talento cileno ha confermato le tante offerte da club importanti, italiani e inglesi (tra cui anche la Roma), ma "voluto mantenere la parola data, perchè tutte le altre proposte sono arrivate dopo l'accordo con gli azzurri".

Edu Vargas è un uomo di parola e già ama Napoli. Cristian Ogalde, rappresentante del 22enne cileno, ha parlato alla radio cilena Al Aire Libre en Cooperativa rivelando dei retroscena riguardo la trattativa che ha portato l'attaccante dell'Universidad de Chile alla corte del presidente azzurro De Laurentiis. Come già confermato da Bigon, ds del Napoli, Vargas era al centro dei desideri di molti club europei, sia inglesi che italiani (tra cui anche la Roma), ma "l'opzione Napoli è sempre stata di nostro gradimento e gli azzurri hanno fatto uno sforzo grande per soddisfare le richieste dell'Universidad de Chile", ha raccontato Ogalde, aggiungendo che Vargas ha poi "voluto mantenere la parola data, perchè tutte le altre proposte sono arrivate dopo l'accordo con gli azzurri". Sostenute positivamente le visite mediche dal dottor De Nicola (direttamente dal Cile), il talento cileno è da ieri arruolabile con la squadra di Walter Mazzarri pronto a inserirsi tra gli ormai quattro "tenori" Lavezzi, Hamsik, Cavani e Pandev. "Per Edu è una tappa importante - ha confessato Ogalde - siamo molto contenti perchè va in un club in cui tutti lo aspettano e in un campionato che è tra i più competitivi del mondo". In questo momento il pensiero del giocatore è però concentrato sul campionato cileno che vede l'Universidad in testa alla classifica: "Adesso quello che gli importa di più è diventare campione con l'Universidad prima di trasferirisi in Europa" ha concluso l'agente di Vargas.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Cile# Europa# Napoli# Roma