le notizie che fanno testo, dal 2010

Serie A, rimonta Milan, vola l'Udinese. Roma, super Lamela

La domenica dell'ottava giornata di Serie A ha visto la secca vittoria dell'Udinese che vola in testa alla classifica. Il Milan ha rimontato tre gol a Lecce. Vincono di misura Inter e Roma con il gol di Thiago Motta per i nerazzurri e la prima rete in giallorosso per Lamela. Pareggia il Napoli a Cagliari, vincono Atalanta e Siena.

Il Milan sorprende, l'Inter soffre e risorge, l'Udinese vola e la Roma si rilancia. Sono state queste quattro squadre le protagoniste della domenica pomeriggio dell'ottava giornata di Serie A, tutte vincenti ma in modi diversi. I rossoneri, nel giorno del lutto per il suo tifoso numero uno Marco Simoncelli, morto tragicamente durante una gara del MotoGP in Malesia, soccombono al Lecce nel primo tempo andando negli spogliatoi con un 3 a 0 che esalta i giallorossi che segnano con Giacomazzi, l'ex Oddo su rigore e Grossmuller. Nella ripresa Allegri deve cambiare e lo fa inserendo Aquilani al posto di Ambrosini e Boateng per Robinho. Passano 4' e "The Prince" segna proprio su invito dell'ex Liverpool con una conclusione che non dà scampo al portiere leccese Benassi. Al 10' ci pensa Cassano a servire Boateng che segna con un tiro violento dal limite il 2 a 3 che, 8' più tardi si trasforma in pareggio. E' ancora il ghanese a segnare realizzando la sua prima tripletta in serie A. Il Milan non pare accontentarsi ed ha di fronte a se ancora più di 25' per cercare la vittoria. E il sorpasso arriva, quando al 38' Cassano, servito in area da Nocerino, pennella per la testa di Yepes che schiaccia alle spalle di Benassi. Vincono anche i cugini nerazzurri grazie a un gol di Thiago Motta al 35' che sblocca il tabù che non aveva mai visto l'Inter trionfare allo stadio Meazza in quasta stagione. Il successo rilancia le speranze del tecnico Ranieri che spera nella risalita in classifica dei suoi, ora ad appena 7 punti, proprio come fece due anni fa a Roma. Proprio i giallorossi, che ora vivono il cambiamento dettato dal tecnico Luis Enrique, vincono e si ripropongono come protagonisti. Davanti al pubblico dello Stadio Olimpico sono bastati 8' ad Erik Lamela per dimostrare il suo talento e per cancellare il pensiero negativo del derby perso una settimana fa. Il suo gol all'esordio con la Roma è un capolavoro pennellato con un sinistro a giro che si insacca dolcemente nell'angolo più lontano della porta. Contro il Palermo finisce 1 a 0 una partita straripante di occasioni da gol, sia da una parte che dall'altra, sciupate in modo incredibile. L'Udinese vola al comando della classifica di Serie A vincendo ma, soprattutto, convincendo contro un Novara che non ha mai rappresentato un'ostacolo insormontabile. Il 3 a 0 finale è firmato dalla doppietta di Di Natale e il gol di Domizzi e regala ai bianconeri la testa del campionato con 15 punti, uno in più della Lazio vittoriosa nel posticipo contro il Bologna. Fra le altre partite finisce senza gol la sfida tra Cagliari e Napoli mentre l'Atalanta sorride alla doppietta di Maxi Moralez che affonda il Parma in trasferta. Vince anche il Siena nel match contro gli altri bianconeri del Cesana con le reti di Gonzalez e Calaiò.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: