le notizie che fanno testo, dal 2010

Piermario Morosini morto in campo: "era cosciente in barella". Video

Piermario Morosini è morto in campo, durante la partita Pescara-Livorno del campionato di Serie B, a causa di un arresto cardiaco. Sarà l'autopsia ha stabilire la cause della morte.

E' morto in campo, dopo essersi accasciato a terra 3 volte, il 25enne Piermario Morosini, centrocampista del Livorno, nel corso della partita del campionato di Serie B contro il Pescara allo stadio Adriatico. L'ambulanza sarebbe arrivata con qualche minuto di ritardo all'interno del campo poiché l'ingresso era ostacolato da una vettura della polizia municipale. Già all'interno dello stadio Adriatico i medici sul posto hanno fatto di tutto per cercare di animare Piermario Morosini, utilizzando anche dei defribillatori. Una volta trasportato in ospedale, i medici raccontano che si è tentato di rianimare Morosini per circa un'ora e mezza, inutilmente. Neanche un battito in tutto quest'arco di tempo è stato registrato dalle apparecchiature. La morte di Piermario Morosini è dovuta sicuramente ad un arresto cardiaco, ma solo l'autopsia, in programma per lunedì 16 aprile, potrà accertare le cause della morte. Negli occhi dei tifosi del Livorno, e di chi stava assistendo alla partita nello stadio Adriatico, il tentativo di Piermario Morosini di reagire all'attacco di cuore. Come si vede nel video (http://is.gd/QDwm4v) dell'edizione straordinaria del TG1, che ha annunciato la notizia, Piermario Morosini ha cercato per ben 3 volte di rialzarsi da terra, fino a quando è rimasto disteso in campo. A.d. del Pescara, Danilo Iannascoli racconta però che Piermario Morosini era cosciente quando è stato sollevato con la barella: "Mi ha guardato negli occhi quando è entrato nella vettura - concludendo - E' caduto, ha provato a rialzarsi ma è ricaduto. Il nostro massaggiatore si è reso conto del dramma".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: