le notizie che fanno testo, dal 2010

Piermario Morosini: la lettera della fidanzata Anna Vavassori

Oggi è il giorno dell'autopsia di Piermario Morosini, mentre Anna Vavassori, fidanzata del centrocampista del Livorno morto sabato, affida il suo ricordo a don Luciano, confessore del calciatore.

Mentre la Procura di Pescara ha aperto un'inchiesta con l'ipotesi di reato di omicidio colposo in merito alla morte sul campo di Piermario Morosini, il giovane 25enne centrocampista del Livorno, l'attenzione di molti media si accende intorno alla fidanzata del calciatore, Anna Vavassori.
#Oggi è il giorno dell'autopsia di Piermario Morosini, mentre ieri Anna Vavassori, giovane pallavolista, si era recata all'obitorio per salutare per l'ultima volta il fidanzato prima del funerale, la cui data è ancora da stabilire.
Uscendo dalla camera mortuaria, Anna Vavassori inizialmente ha cercato di mantenere tutta la sua compostezza, non riuscendo però a trattenere le lacrime una volta stretta dall'abbraccio degli amici e compagni di squadra di Morosini, nonché delle sue amiche pallavoliste. Poche parole commosse, quelle di Anna Vavassori, che rivela come il suo Piermario Morosini "sembrava sorridesse, era bellissimo".
Anna Vavassori affida però il ricordo del suo Morosini a don Luciano, confessore del calciatore che lo ha visto crescere, a Bergamo. La fidanzata di Morosini scrive: "Mario adorava giocare sotto la pioggia, mi diceva che la palla ha bisogno di un trattamento diverso. Ieri (sabato, ndr) è stato così. Sono sicura che fosse felice: il calcio e quel pallone davano un senso alla sua vita. #Oggi questo sole, questo vento caldo accarezzano il mio viso e quello di tutti i suoi amici cari e familiari. Ringrazio tutti per la vicinanza".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# autopsia# Bergamo# calcio# caldo# Livorno# omicidio# Pescara