le notizie che fanno testo, dal 2010

Pereira, Alvaro come Recoba: l'Inter è un sogno, di più in Sudamerica

Per Pereira l'Inter è un sogno, e spera di poter "vincere tanti titoli" per far felici i neroazzurri. Con Gargano e Guarin, spera si integredrà velocemente.

La felicità di Alvaro Pereira di essere arrivato a Milano è evidente. Una volta sbarcato a Malpensa, il neoacquisto neroazzurro non fa che ripetere, ai cronisti che l'hanno accolto in aeroporto, come "l''Inter sia un sogno". "Non potete neanche immaginare quanto questa squadra sia amata e seguita all'estero" presegue Alvaro Pereira, spiegando che "l'Inter è un sogno per tutti, ma in Sudamerica ancora di più" perché "da quando si è bambini si guardano le partite dell'Inter". "Sono felice - ribadisce Pereira - E' semplicemente incredibile l'idea di poter giocare nell'Inter. Non vedo l'ora di fare le visite mediche e di unirmi al gruppo". L'uruguaiano spera quindi di "poter vincere tanti titoli in modo da fare felici i tifosi interisti", spiegando che l'integrazione nella squadra sarà veloce grazie a Gargano e Guarin, già suoi amici. I cronisti hanno poi fatto notare al difensore che il suo nome è simile a quello di un altro personaggio molto famoso, non riferendosi naturalmente al protagonista del libro di Tabucchi Sostiene Pereira ma al ben più neroazzurro Alvaro Recoba, che Pereira ammette di aver "sempre guardato giocare, sempre seguito".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# bambini# integrazione# Inter# Milano# Sudamerica# tifosi