le notizie che fanno testo, dal 2010

Calcio scommesse, Mauri arrestato. Indagato Criscito: cado da nuvole

L'inchista sul calcio scmmesse ha portato oggi arresti (tra cui Stefano Mauri e Omar Milanetto) e perquisizioni, anche a Coverciano. Criscito è infatti indagato, insieme al tecnico della Juventus Antonio Conte.

Torna a far parlare l'indagine di Cremona sul calcio scommesse (Last Bet).
Questa mattina, infatti, è scattata in tutta Italia un'operazione del Servizio centrale operativo della Polizia di Stato, che ha portato a diverse perquisizioni e arresti.
Sarebbero 19 i provvedimenti emessi dal Gip Guido Salvini, di cui 14 sono le ordinanze di custodia cautelare in carcere, 3 gli arresti domiciliari e 2 i provvedimenti di obbligo di presentazione all'autorità giudiziaria.
Come riporta SkySport, i destinatari dei vari provvedimenti sarebbero 5 cittadini ungheresi, 11 tra calciatori ed ex giocatori di A, B e Lega Pro, e 3 soggetti legati a dei calciatori.
Tra i nomi che hanno fatto maggiormente scalpore all'uscita della notizia quello del centrocampista della Lazio, Stefano Mauri, e dell'ex giocatore del Genoa, ora al Padova, Omar Milanetto, a cui si contesterebbe il reato di associazione a delinquere finalizzato alla truffa e alla frode sportiva.
Un avviso di garanzia è stato consegnato anche a Coverciano, dove è in ritiro la nazionale in vista degli Europei, destinato al difensore Domenico Criscito, a cui si contesta l'associazione a delinquere finalizzata alla frode sportiva.
Questa mattina, la polizia avrebbe anche perquisito l'abitazione di Criscito a Genova, che però fa sapere di essere "assolutamente tranquillo", come riporta il suo legale intervistato dal Tgcom24.
L'avvocato di Criscito spiega che "Domenico è caduto dalle nuvole perché è totalmente estraneo a qualsiasi vicenda", tanto che "auspica di essere sentito al più presto perché è prontissimo a spiegare qualsiasi cosa che possa avere gettato la lente di ingrandimento su di lui".
Il ct della nazionale Cesare Prandelli ha tempo fino a domani alle ore 12 per presentare alla UEFA la lista ufficiale dei convocati agli Europei, su cui pesa questo improvviso avviso di garanzia.
Il legale di Domenico Criscito sottoliena quindi che si sta già lavorando affinché il calciatore possa essere ascoltato dalla magistratura al più presto, ricordando che il nostro è "un sistema garantista e sarebbe veramente un peccato se dovesse rinunciare agli Europei e poi magari, fra quindici venti giorni, tutto si risolvesse in una bolla di sapone".
In conferenza stampa, il pm che conduce l'indagine "Last Bet" chiede comunque di non enfatizzare "l'intervento svolto a Coverciano" perché sarebbe "un problema che riguarda solo Criscito, e non impatterà sulle convocazioni della nazionale, nessun altro giocatore è stato perquisito".
Sembra inoltre che tra gli indagati ci sia anche il tecnico della Juventus, Antonio Conte, per delle vicende legate al periodo in cui ha guidato il Siena.
L'avvocato di Antonio Conte fa sapere che la reazione del tecnico è stata "quella di una persona completamente estranea e fortemente determinata a dimostrare la sua totale estraneità ai fatti contestati".
Il pm Di Martino spiega che sarebbero "otto le partite sospette del Siena, ed ecco spiegato il coinvolgimento di Conte e Mezzaroma".
Sembra infatti che anche il presidente del Siena Massimo Mezzaroma sarebbe indagato.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: