le notizie che fanno testo, dal 2010

Allegri: presupposti per far bene ma c'è diffidenza verso questo Milan

Delusione e amarezza per la sconfitta contro la Sampdoria nella prima di campionato, ma Allegri assicura che questo Milan ha "tutti i presupposti per fare bene", anche se sente che "c'è diffidenza intorno a questa squadra".

Dopo la sconfitta con la Sampdoria, arrivano le prime analisi sulla partita, a cominciare da quella di Massimiliano Allegri che promette che ci sono "tutti i presupposti per fare bene" e che quindi la squadra non deve "scoraggiarsi e abbassare la testa". Allegri non ci gira troppo intorno, e sottolinea di sapere benissimo che "c'è poca convinzione e diffidenza intorno a questa squadra ma è una squadra che ha bisogno di entusiasmo e di essere sostenuta", aggiunge il tecnico, assicurando che parlerà con "la società su cosa si può fare e cosa è disposta a fare". Christian Abbianti chiede quindi "ai tifosi solo un po' di pazienza", ricordando che "sono andati via tanti campioni, sono arrivati molti giovani, molto vogliosi e con un futuro davanti", e sottolineando che "il gioco è cambiato ma i compagni si sono messi tutti a disposizione" e che già sabato, contro il Bologna, il Milan deve cercare la vittoria. Anche Riccardo Montolivo ha tutta l'intenzione di rifarsi di questa sconfitta sabato prossimo, ammettendo però che "c'è ancora da lavorare su tutti i reparti e noi lavoreremo per migliorare e trovare l'equilibrio". Chi invece non ha nessuna intenzione di piangersi addosso è Antonio Nocerino che rammenta che quella contro la Sampdoria è stata solo la prima di campionato, concludendo: "I tifosi non devono dimostrarci nulla, sappiamo l'amore che c'è per il Milan e per la squadra. il Milan è il Milan, va amato e sostenuto perchè è la squadra più importante, quella che ha vinto di più. Il Milan va amato e basta".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: