le notizie che fanno testo, dal 2010

Bracconiere denunciato a Caminate di Fano: sequestrati fucile e munizioni

La Forestale ferma un bracconiere a Caminate di Fano.

"Un bracconiere è stato sorpreso dagli uomini del Corpo Forestale dello Stato mentre cacciava all'interno di una Zona di Ripopolamento e Cattura (ZRC), ubicata in loc. Caminate di Fano (Pesaro Urbino)" riferiscono in un comunicato i Forestali.
Le Giubbe Verdi segnalano dunque: "Il personale del Corpo Forestale dello Stato, durante un servizio antibracconaggio eseguito lo scorso 11 settembre, giungeva verso le ore 6.30 nei pressi della Zona di Ripopolamento e Cattura denominata 'La Bara' nella quale ai sensi della Legge n. 157/92 è vietata l'attività venatoria."
"All'interno della Zona di Ripopolamento e Cattura - viene illustrato inoltre dal Corpo Forestale dello Stato -, la pattuglia notava un bracconiere e dopo averlo seguito provvedeva a fermarlo e a identificarlo. Si trattava di un cinquantacinquenne di Fano risultato poi addirittura sprovvisto di licenza di caccia."

"Per il cinquantacinquenne è scattata l'immediata denuncia alla competente Procura della Repubblica - rende noto quindi il CFS -, con il contestuale sequestro del fucile e del relativo munizionamento, per esercizio dell'attività venatoria senza essere in possesso di licenza di caccia (Art.12, c. 8, L. n. 157/92 ), per esercizio dell'attività venatoria in zona di divieto (Art 21, c. 1, lett. C, L. n. 157/92) e per porto abusivo di armi (Art. 699 C.P. ). Le operazioni sono state condotte dal Comando Stazione Forestale di Cartoceto nell'ambito di una campagna di controllo e di intensificazione delle attività antibracconaggio, programmata per l'intero periodo autunnale."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: