le notizie che fanno testo, dal 2010

Klitschko vince Wach ma non gliele suona. A cantare però c'è Rocky

Wladimir Klitschko batte ai punti il polacco Mariusz Wach e questo basta al campione ucraino per tenersi le cinture WBO, IBO, IBF, WBA. Lo spettacolo all'O2 World Hamburg è stato arricchito dalla presenza di Sylvester Stallone, presente per promuovere il musical "Rocky - Fight Form the heart". Ma il cuore della boxe era forse da un'altra parte.

Wladimir Klitschko rimane il supercampione dei pesi massimi e ripone in cassaforte le quattro cinture WBO, IBO, IBF, WBA già in suo possesso. Il 9 novembre ad Amburgo si è tenuto infatti l'evento organizzato da IBF, WBA, WBO, IBO e da "The Ring Magazine" che vedeva l'ucraino Wladimir Klitschko (112.0 chilogrammi) venire sfidato dal polacco Mariusz Wach (113.8 chilogrammi). Per la prima volta il gigante ucraino dei pesi massimi si è trovato di fronte ad un pugile più alto di lui, un pugile quindi con maggiore allungo anche se con minor tecnica. "Klitschko vs Wach" è finito ai punti (otto riprese, 120-107 secondo due giudici per Klitschko, un giudice ha deciso per 119-109 sempre per l'ucraino), segno che Wladimir Klitschko non ha convinto fino in fondo e che Mariusz Wach ha saputo "resistere". Se di pugilato entusiasmante si visto poco o niente, lo show all'O2 World Hamburg è stato superbo. Spalti gremiti, spettacolo di luci e schermi, sceneggiatura pre-incontro degno, mutatis mutandis, delle sceneggiate di Apollo Creed. Non poteva quindi mancare la "leggenda", com' è stato annunciato al pubblico pagante, Sylvester Stallone, presente come testimonial non tanto del "pugilato che tira i pugni dal cuore", ma come icona dello showbiz. Difatti l'attore che ha scritto e interpretato Rocky Balboa era all'O2 World Hamburg per presentare il musical Rocky - Fight Form the heart (appunto), la cui prima mondiale sarà presentata nella città tedesca il 18 novembre. Niente abbracci al perdente e coraggioso Mariusz Wach ma foto e sorrisi con Wladimir Klitschko, non solo "il vincitore" dell'incontro ma vera superstar globale dei pesi massimi. Non a caso Wladimir Klitschko, sul suo sito (e del fratello Vitali) promuove con un banner i biglietti per il musical basato sulla saga cinematografica dello "Stallone italiano".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: