le notizie che fanno testo, dal 2010

Boxe: morto Joe Frazier. "Smokin' Joe" se ne va senza rancore

Joe Frazier era il "vero" rivale naturale di Muhammad Ali, tanto da riuscire nel 1971, nell'"incontro del secolo" a metterlo a tappeto. La rivalità tra i due continuò per decenni, fino a tempi recenti, in cui "Smokin' Joe" riusciva a sopravvivere cantando nei night. Ma Joe Frazier se ne è andato senza rancore.

Il mondo della boxe perde uno dei suoi miti, quello "Smokin' Joe" di Beaufort, nella Carolina del Sud, che sognava da bambino, in una piantagione, di diventare forte come il mitico "Brown Bomber" Joe Louis. Il ragazzino ci credette così tanto che finì, partendo col dar pugni a un sacco di juta ("autocostruito" con stracci e mattoni), per mettere a tappeto il leggendario Muhammad Ali (che però si rialzò ma perse lo stesso). Si tratta di Joe Frazier, morto a 67 anni per un tumore al fegato, vero leggendario avversario di Muhammad Ali che lo ricorda con affetto, dato che da qualche anno non c'era più ruggine tra i due. "Ricorderò sempre Joe con rispetto e ammirazione - dice Cassius Clay. Il mio cordoglio va alla sua famiglia e a quelli che lo hanno amato". In un comunicato la famiglia di Joe Frazier scrive: "Questa sarà l'occasione per i suoi molti fan, sostenitori e amanti della boxe di tutto il mondo per rendere omaggio finale a Joe Frazier".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# boxe# Cassius Clay# famiglia# finale# Muhammad Ali# Sud# tumore