le notizie che fanno testo, dal 2010

Aeroporti USA oltre il body scanner: perquisizione corporale

Aeroporti USA sempre più inumani. Oltre il body scanner c'è anche la perquisizione corporale, il "pat-down" dove chiunque, compresi i bambini, vengono trattati come nei telefilm polizieschi o nei peggiori incubi letterari. Tipo 1984 di George Orwell.

Viaggiare in aereo, soprattutto per gli Stati Uniti, sta diventando un incubo.
Tutti i cittadini vengono trattati come criminali potenziali con metodi che, via via che passa il tempo, diventano sempre meno rispettosi dei diritti fondamentali di un individuo.
Oltre ai body scanner che "spogliano" le persone (oltre alla dose di raggi o di frequenze, dipende dal loro funzionamento, che vengono scaricate sul viaggiatore) ora ci si mette anche un simpatico metodo detto "pat-down", sistema a dir poco oppressivo che sembra, scrive la stampa americana, appena uscito da 1984 di George Orwell.
Ed effettivamente ci sono decine di denunce audio video anche su Youtube "broadcast yourself" di quanto i cittadini siano umiliati per il solo fatto di viaggiare in aereo o di aver rifiutato il body scanner (magari perché troppo grossi, piccoli, affetti da patologie incompatibili o semplicemente per non volere farsi arrostire al microonde).
Visto che i body scanner sono inservibili per particolari tipi di esplosivi e per oggetti nascosti in qualche "cavità" del corpo la TSA (Transportation Security Agency) ha inaugurato il metodo "pat-down" (cioè perquisire "passando le mani sul corpo"), che consiste in perquisizioni corporali in stile poliziesco con varie "ravanature" a dir poco imbarazzanti su uomini, donne e persino bambini.
Le polemiche sono diventate vibranti proteste anche da parte di molte associazioni dei diritti dell'uomo anche da quando è accaduto uno spiacevole incidente. Un uomo nella perquisizione poliziesca è stato privato, per rottura, del sacchetto medico per le urine con cui deve convivere per dei gravissimi problemi di salute.
Gli americani stanno incominciando a ribellarsi (questo è il bello degli USA, dove sanno che protestare è un diritto ed è il sale del dibattito democratico) e lo fanno anche su Youtube documentando (anche con colonne sonora evocativa tipo "See Me, Feel Me" di The Who - http://www.youtube.com/watch?v=X1vmcJVIErA) le perquisizioni "pat-down" della TSA anche sui bambini. A quando anche in Italia, dove rappresentiamo la punta entusiasta in Europa nella sperimentazione dei body scanner?

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: