le notizie che fanno testo, dal 2010

Egitto: blogger rinviata a giudizio per "diffamazione a forze armate"

La blogger Asmaa Mahfuz, che guidò la rivolta contro l'ex rais egiziano Hosni Mubarak fino alla sua caduta, deve ora difendersi dall'accusa di "diffamazione delle forze armate". Lei sostiene che i suoi account di Facebook e Twitter, invece, siano stati violati.

La blogger Asmaa Mahfuz, che guidò e incitò alla rivolta contro l'ex rais egiziano Hosni Mubarak fino alla sua caduta, deve ora difendersi dall'accusa di "diffamazione delle forze armate". Da quando Mubarak ha lasciato il potere, infatti, l'Egitto è governato dai militari. L'accordo era quello di reggere il potere fino a libere elezioni, che però non sembrano essere nemmeno all'orizzonte, tanto che già una parte di popolazione comincia le prime timide proteste contro una tale situazione di stallo. Stando alla BBC, l'esercito avrebbe arrestato e interrogato per diverse ore la blogger Asmaa Mahfuz con l'accusa di aver pubblicato su Facebook e Twitter frasi al limite dell'insulto contro le forze armate. Dopo diverse ore di interrogatorio, la blogger sarebbe stata rilasciata dietro pagamento di una cauzione di 20.000 lire egiziane (circa 2.350 euro) e rinviata a giudizio. In particolare, Asmaa Mahfuz avrebbe scritto che se un popolo ha sete di vera giustizia, "nessuno dovrebbe essere sorpreso se un gruppo armato uccide qualcuno". L'avvocato della blogger sostiene però la totale innocenza di Asmaa Mahfuz, affermando che invece certe espressioni a lei attribuite sarebbero state pubblicate da sconosciuti, che sarebbero riusciti a violare l'account della blogger.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: