le notizie che fanno testo, dal 2010

ROMA: 16 neonati contagiati da stafilococco aureo al San Camillo. Codacons presenta esposto

Il Codacons presenta un esposto alla Procura della Repubblica di Roma sul caso dell'epidemia di stafilococco aureo scoppiato nel reparto di Neonatologia dell'ospedale San Camillo di Roma, dopo che 16 neonati sono risultati positivi al batterio.

Il Codacons annuncia "un esposto alla Procura della Repubblica di Roma sul caso dell'epidemia di stafilococco aureo scoppiato nel reparto di Neonatologia dell'ospedale San Camillo" dopo che 16 bambini sono risultati positivi al batterio, oltre a 17 operatori sanitari. L'inizio dell'epidemia risale al 23 febbraio scorso quando il primario del reparto ha segnalato che alcuni neonati mostravano segni riconducibili allo stafilococco aureo come delle piccole bollicine cutanee.
"Abbiamo deciso di rivolgerci alla Procura affinché sia fatta chiarezza sull'episodio e si accertino le responsabilità connesse al diffondersi dell'epidemia presso il nosocomio. In particolare nell'esposto chiediamo alla magistratura di aprire una indagine alla luce delle possibili ipotesi di epidemia e lesioni, oltre che per la violazione delle norme relative alla sicurezza sui luoghi di lavoro in base al D. Lgs 81/2008" viene riportato in un comunicato dell'associazione dei consumatori.
«Già per la vicenda della TBC al Gemelli abbiamo avviato una dura battaglia legale, volta ad ottenere il riconoscimento dei diritti delle famiglie coinvolte nello scandalo sanitario, famiglie che finora non hanno ottenuto alcuna giustizia - afferma il presidente Carlo Rienzi, candidato a sindaco di Roma - Allo stesso modo tuteleremo i genitori dei bimbi ricoverati al San Camillo e risultati positivi allo stafilococco aureo».

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: