le notizie che fanno testo, dal 2010

Meneghin addio Federbasket: "non so se mi vedrete ancora sui campi"

Dino Meneghin dà il suo addio alla Federazione Italiana Pallacanestro (Fip) come Presidente Federale. Un saluto commosso alla Fip dopo "quattro anni estremamente difficili". A gennaio il ritorno di Gianni Petrucci, ma non è escluso un tandem Petrucci-Meneghin alla guida di Federbasket.

Il 24 novembre a Roma, presso l'Hotel River Chateau, il Consiglio Federale della Federazione Italiana Pallacanestro (Fip) ha ascoltato il saluto di Dino Meneghin che lascia la Presidenza Federale. Un saluto affettuoso e sincero. "Sono stati quattro anni estremamente difficili – ha affermato Meneghin - e il compito di tutti noi era di far funzionare al meglio la macchina. Spesso, e a torto, la Fip viene vista come un organismo che chiede senza dare nulla in cambio: non è così! Molto si fa e molto è stato fatto in tutti i settori, dalle squadre Nazionali al Minibasket e questa estate qualche sorriso lo abbiamo fatto. Spero vivamente che arrivino sempre migliori risultati e che questi facciano da traino. Ringrazio prima di tutto i dipendenti della Fip, che hanno lavorato sempre all'oscuro; grazie al Vice Presidente Gaetano Laguardia, il mio più stretto collaboratore in questi anni; grazie al Collegio dei Revisori dei Conti, allo studio legale Valori, alle società, ai Comitati Regionali, ai giocatori, agli allenatori e a tutte le componenti del movimento. Ringrazio l'Ufficio di Presidenza, supporto fondamentale nei momenti difficili, l'Ufficio Marketing, l'Ufficio Stampa e tutti gli Uffici Federali che mi hanno supportato durante il mandato. Sono sicuro che chiunque rimarrà a lavorare per il prossimo Consiglio Federale avrà la forza dell'esperienza fatta in questi quattro anni".

Dino Meneghin, commosso, poi parla del suo futuro: "Non so cosa farò nel futuro e non so se mi vedrete ancora sui campi di pallacanestro. So però che alla guida del pullman che partirà il 12 gennaio prossimo ci sarà una persona di assoluto valore e spessore. Non so chi di voi sarà su questo pullman ma chiunque ci sia potrà far tesoro dell'esperienza vissuta in questi quattro anni. Avrete sempre la mia stima e gratitudine". A gennaio si terrà infatti l'assemblea elettiva che vede Gianni Petrucci come unico candidato. Petrucci, che già guidò la Federbasket dal '92 al '99 ha dichiarato: "Torno al basket perché è lo sport più bello del mondo, perché mi ha sempre voluto bene e perché dà quelle emozioni che altri sport non danno". Si vociferà però che Dino Meneghin non lascerà Federbasket e il tandem Petrucci-Meneghin potrebbe guidare il futuro di Fip. Gianni Petrucci infatti ha anche affermato: "L'ho fortemente voluto io al vertice: se non avesse deciso di lasciare, non mi sarei candidato contro di lui. Avrà un ruolo nella futura federazione".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# basket# estate# Roma# Torno# vista