le notizie che fanno testo, dal 2010

Hackett su Facebook: "Contro Kobe Byant giocherei più duro che mai"

Daniel Hackett, playmaker della Scavolini Siviglia Pesaro, sembra essere contrario all'arrivo del fuoriclasse dei Los Angeles Lakers, Kobe Bryant, alla Virtus Bologna. "Spero di cuore che non si abbassi mai a questi livelli per motivi economici e commerciali" avrebbe scritto sul suo profilo di Facebook il romagnolo.

L'euforia di veder giocare Kobe Bryant in Italia non è condivisa da tutti. Daniel Hackett, playmaker della Scavolini Siviglia Pesaro, sembra staccarsi dalle voci entusiaste del mondo del basket che vogliono vedere il fuoriclasse dei Lakers alla Virtus Bologna, per giocarsi qualche partita in attesa dello sblocco del lockout NBA. "Spero di cuore che non si abbassi mai a questi livelli per motivi economici e commerciali - avrebbe scritto sul suo profilo di Facebook il cestista romagnolo - per me vederlo qui sotto queste circostanze sarebbe una grande delusione e una perdita di rispetto verso un giocatore che è troppo immenso per sporcarsi le mani in questo campionato". Hackett si augurerebbe inoltre che la sua "società non accetti di regalare metà incasso alla Virtus per pagare un giocatore strapagato che non ha bisogno dei soldi della nostra gente!", sempre se Kobe Bryant "per caso dovesse scendere in campo a Pesaro". "Ho da spendere 5 falli - concluderebbe il cestista - e saranno i più duri che abbia mai speso se davanti a me c'è il 24!", precisando in seguito che comunque non saranno di certo 'sporchi'. La risposta di Claudio Sabatini, presidente della Virtus Bologna che ha offerto un contratto mostruoso a Kobe Bryant, è sarcastica: "Meno male che non tutti i giocatori italiani hanno la testa di Hackett".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# basket# Bologna# cuore# Facebook# Italia# Pesaro