le notizie che fanno testo, dal 2010

Eurolega Top16: fischi per Milano al Forum, Cantù ko ma a testa alta

Cadono sia l'EA7 Milano che la Bennet Cantù all'esordio delle Top16 di Eurolega di basket. Al Forum di Assago gli uomini di Scariolo sono travolti dal Panathinaikos per 57-79 ed escono tra i fischi del proprio pubblico. Cantù onora invece la trasferta al Palau Blaugrana creando tanti grattacapi al Barcellona che solo nell'ultimo quarto spezza gli equilibri vincendo 65-60.

Prestazioni opposte per le due italiane impegnate in Eurolega. Entrambe, però, tornano a casa con una sconfitta. L'Emporio Armani Milano perde 57-79 contro il Panathinaikos, non entrando mai in partita e uscendo dal parquet sommerso dai fischi del Forum di Assago. Perde anche la Bennet Cantù, ma con un 65-60 che ha fatto tremare il Barcellona al Palau Blaugrana.
EA7 MILANO-PANATHINAIKOS 57-78: Milano inizia la gara con tanti errori al tiro che spianano la strada ai greci capaci, grazie a Diamantidis e Batiste, di chiudere il primo quarto avanti di ben 14 punti (10-24). Nella seconda frazione un inizio incoraggiante di Gentile e Giachetti riporta le "scarpette rosse" a - 10, ma sotto i colpi di Sato Milano capitola definitivamente andando al riposo sul 23-43. Se possibile il terzo quarto va ancora peggio, con il tecnico Scariolo che prova a svegliare i suoi chiamando qualche schema, ma che alla fine deve veder scritto sul tabellone un 33-58 che lascia solo sconforto. Sconforto che si riflette nei tifosi del Forum, spazientiti e furiosi per la "magra" prova dei loro idoli. Milano continua a passeggiare in campo, incapace di reagire, e il palazzetto comincia così a svuotarsi. Il Pana se ne accorge e forse decide di non infierire lasciando all'EA7 un -22 che, addirittura, ha del generoso.
BARCELONA REGAL VS. BENNET CANTÙ 65-60: Come Milano, anche Cantù si trova davanti un avversario ostico, per lo più fuori casa. Ma i lombardi mettono sul parquet una prestazione di altissimo livello che fa sudare non poco i padroni di casa del Barcellona. Nel primo tempo parte meglio la formazione blaugrana che passa 18-15 dopo pochi minuti. L'orgoglio del Cantù, però, si rende protagonista con l'ex Basile che chiude una cavalcata che porta i lombardi addirittura sul +7. Il Barca tiene comunque bene e riesce ad andare a riposo solo con un -2 (28-30). L'equilibrio regna anche nel terzo quarto (49 pari) ma nel quarto esce allo scoperto Eidson (18 punti e 5 rimbalzi nel match) che firma il break del Barcellona sul quale Cantù non poù più fare nulla. Se non uscire a testa alta dal Palau Blaugrana con dei grandi Basile e Micov (13 punti), e un buon Marconato (9 punti).

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Armani# Assago# Barcellona# Cantù# Milano# Palau# tifosi