le notizie che fanno testo, dal 2010

Eurolega: Siena in emergenza a Lubiana, ma non si può più sbagliare

La formazione di Pianigiani vola in Slovenia alla ricerca della conferma del secondo posto nel girone alle spalle del Barcellona e della qualificazione nelle top 16. Nella trasferta della Stozice Arena di Lubiana, il Siena non potrà però contare su Kaukenas e Lavrinovic, assenze che creeranno non pochi grattacapi all'allenatore toscano.

La Monte Paschi Siena ha voglia di chiudere il discorso qualificazione in top 16 e riscattare l'inaspettata caduta interna contro il Kazan. La trasferta di Lubiana è il palcoscenico ideale per riannodare il filo con il successo, che confermerebbe il secondo posto nel girone alle spalle del Barcellona e qualificherebbe di diritto la compagine senese. Il Siena si presenta però alla Stozice Arena senza alcune pedine importanti che possono creare problemi al coach Pianigiani. La prima è la conferma della gravità dell'infortunio di Rimantas Kaukenas, che farà perdere al gruppo senese un elemento importante sia per i meccanismi tecnici che per il valore carismatico fuori dal parquet. La seconda sarà l'assenza di Ksystof Lavrinovic, rimasto a Siena in via precauzionale a causa dei soliti problemi alla schiena, che non permetterà a Pianigiani di ripetere l'abbinamento del lituano con David Andersen nel quintetto titolare, come successo, per la prima volta in stagione, nella vittoria di Cremona. Dall'altra parte l'Olimpija, guidata dall'ex allenatore di Roma Sašo Filipovski, ha perso di 22 punti all'andata e attualmente vanta il peggior attacco della competizione per punti segnati, con una media inferiore ai 60 a serata. Quella contro Siena sarà l'ultima partita di Danny Green, pronto a tornare a vestire la maglia dei San Antonio Spurs dopo lo sblocco del lock-out.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Barcellona# Cremona# gravità# Roma# schiena# Siena