le notizie che fanno testo, dal 2010

Laives: tenta di pagare soldi falsi, trovato con in tasca 390 euro contraffatti

"un individuo con forte accento napoletano ha cercato di pagare dei prodotti con una banconota da 20 euro sicuramente falsa. Alla richiesta di verifica da parte del commesso lo sconosciuto si è allontanato velocemente", scrive in un comunicato l'Arma.

"Laives - viene illustrato in una nota dell'Arma -, sono quasi le 12 quando da un negozio poco distante dal centro cittadino un uomo esce di corsa e si precipita in strada per fermare una pattuglia dei Carabinieri del Nucleo Cinofili che proprio in quel momento sta transitando lì."
"L'uomo, un commesso, racconta ai militari che poco prima un individuo con forte accento napoletano ha cercato di pagare dei prodotti con una banconota da 20 euro sicuramente falsa. Alla richiesta di verifica da parte del commesso lo sconosciuto si è allontanato velocemente" proseguono i Carabinieri.
La Benemerita chiarisce inoltre: "Una rapida ma corretta descrizione del soggetto ha permesso ai Carabinieri della Stazione di Laives, nel frattempo intervenuti in ausilio ai colleghi del Nucleo Cinofili, di intercettare e fermare l'uomo nel centro cittadino."
"Accompagnato in caserma l'individuo viene identificato: si tratta di un pregiudicato di 51 anni - descrivono infine i militi -, proveniente dal capoluogo campano. Addosso gli vengono trovati altri euro falsi, per una somma complessiva di 390 euro. Dopo gli accertamenti del caso l'uomo è stato accompagnato presso la Casa Circondariale di Bolzano, a disposizione della Procura della Repubblica. La prontezza di intervento dei militari dell'Arma ha scongiurato la spendita di altre banconote false, evitando amarezze ai malcapitati esercenti ai quali sarebbero state 'rifilate' con l'inganno."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: