le notizie che fanno testo, dal 2010

Riforma banche popolari: convegno all'Università di Siena, 22-23 gennaio

La riforma delle banche popolari sarà al centro di due giornate di approfondimento all'Università di Siena. Il 22 e il 23 gennaio prossimi, studiosi ed esperti - alcuni dei quali impegnati anche sul campo - si troveranno per fare il punto sugli aspetti cruciali del percorso di trasformazione introdotto dalla recentissima normativa. La partecipazione al convegno è aperta agli interessati previa iscrizione online sul sito dell'Università di Siena.

"La riforma delle banche popolari sarà al centro di due giornate di approfondimento all'Università di Siena. Il 22 e il 23 gennaio prossimi, studiosi ed esperti - alcuni dei quali impegnati anche sul campo - si troveranno per fare il punto sugli aspetti cruciali del percorso di trasformazione introdotto dalla recentissima normativa" viene annunciato in una nota.
Tra i temi che verranno affrontati nel corso degli interventi della prima giornata "le prospettive sul piano aziendale, i presupposti teorici della demutualizzazione, l'abbandono del modello cooperativo, ma anche la governance, il diritto di voto dell'azionariato, la trasformazione, il diritto di recesso" mentre spazio al dibattito e alla riflessione su questioni specifiche emerse durante il confronto sarà dedicato durante la tavola rotonda della mattina di sabato.
Gli organizzatori osservano infatti: "La crisi finanziaria ha innescato un processo di riforma delle regole in sede europea che ha profondamente mutato il quadro giuridico di riferimento per le banche. Nel nostro paese, - proseguono - tra le ricadute del nuovo codice bancario/finanziario europeo e della realizzazione dei pilastri sottostanti all'Unione Bancaria, particolare rilievo ha assunto il ripensamento sugli assetti istituzionali/strutturali della cooperazione di credito. Le banche popolari sono finite al centro di un acceso dibattito che ha portato ad una epocale tappa del loro cammino: la trasformazione obbligatoria in società per azioni per gli istituti con attivo superiore a 8 miliardi di euro, introdotta dal d.l. n.3/2015 convertito nella l. n. 33/2015. Con questo convegno, che è stato dedicato al ricordo di Gustavo Minervini, il dipartimento di Studi aziendali e giuridici dell'Università di Siena ha inteso promuovere un confronto, a carattere interdisciplinare, su aspetti discutibili e problematici della novella legislativa".
Al convegno sulla riforma delle banche popolari interverranno Pietro Abbadessa, Mario Anolli, Amedeo Bassi, Renzo Costi, Giuseppe Ferri, Marco Lamandini, Fabrizio Maimeri, Salvatore Mazzamuto, Alessandro Nigro, Mario Porzio, Luigi Salamone, Giuseppe Santoni e Vittorio Santoro. Il Comitato scientifico sarà composto invece da Angelo Barba, Antonella Brozzetti, Ciro G. Corvese, Antonia Irace, Maria Elena Salerno. La partecipazione al convegno è aperta agli interessati previa iscrizione online sul sito dell'Università di Siena.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# banche# crisi# euro# online# Salerno# Siena# Università