le notizie che fanno testo, dal 2010

Profumo: banche solide, dipendono da titoli di Stato italiano

Il presidente del Monte dei Paschi di Siena, Alessandro Profumo, assicura del fatto che le banche italiane "sono solide" , anche se fa notare come queste dipendano dai nostri titoli di Stato.

"La solidità dei nostri istituti di credito dipende da quella dei nostri titoli di Stato".
Con queste parole, il presidente del Monte dei Paschi di Siena, Alessandro Profumo, vorrebbe rassicurare gli italiani del fatto che "le nostre banche sono solide", come afferma nel corso della trasmissione "In mezz'ora" condotta da Lucia Annunziata.
Una frase che in realtà potrebbe suscitare esattamente l'effetto contrario tra i correntisti italiani, vista soprattutto la situazione precaria (o flessibile, come forse direbbe il ministro del lavoro Elsa Fornero) dell'euro, le cui sorti dipendono sempre di più dall'uscita o meno della Grecia dal sistema della moneta unica.
Per Alessandro Profumo ci sarebbe "più del 50% delle possibilità che la Grecia esca dall'euro", convinto però del fatto che la strada verso l'integrazione dell'Unione europea continuerà ad essere costruita, e che "quindi l'euro non salterà".
Anche perché, insiste il presidente di Mps, "o si torna indietro in modo molto consistente o si va avanti".
Alessandro Profumo rivela però che anche gli italiani sembrano ottimisti riguardo il futuro, visto che in Italia, al contrario di quanto sta accadendo in Grecia e Spagna, i risparmiatori non stanno ritirando i soldi dalle banche: "Oggi non rileviamo questa tendenza in Italia - spiega Profumo - Certamente gli italiani si chiedono cosa succederà con l'euro e all'Italia nell'Europa, e la risposta è più legata a una visione che abbiamo del futuro del nostro Paese nell'ambito dell'Europa".
Anche per questo motivo il presidente del Monte dei Paschi di Siena invita Mario Monti a "passare all'azione perché i tempi sono piuttosto stretti".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: