le notizie che fanno testo, dal 2010

Moody's ci tiene d'occhio:rischio downgrade società pubbliche italiane

Italia sempre più sotto l'occhio attento delle società di rating mondiali. Dopo l'abbassamento dell'outlook da stabile a negativo e l'avviso di Moody's di tenere d'occhio il nostro rating Aa2, ecco che le principali società pubbliche italiane sono sotto osservazione.

Italia sempre più sotto l'occhio attento delle società di rating mondiali. A maggio l'abbassamento dell'outlook sul rating dell'Italia da stabile a negativo da parte di Standard & Poor's mentre qualche giorno fa Moody's avvisava di aver collocato il rating Aa2 dell'Italia sotto revisione, in vista di un possibile taglio (Moody's: c'è rischio taglio rating. Causa potenziale stallo politico? - http://is.gd/AmASSZ). E sembra che Moody's stia davvero particolarmente attento ai movimenti nel nostro Paese, visto che ha comunicato di aver messo sotto osservazione anche il rating delle principali società pubbliche italiane, a rischio di un possibile downgrade. Le società coinvolte, si legge in una nota, sono Enel (A2), Eni (Aa3), Finmeccanica (A3), Poste (Aa2) e Terna (A2). Nel comunicato stampa Moody's spiega che tale decisione è, naturalmente, una "diretta conseguenza della messa sotto osservazione del rating sovrano dell'Italia". La nota precisa che nella propria valutazione Moody's si concentrerà, oltre che sulle caratteristiche specifiche di ogni società, soprattutto "sui singoli profili di liquidità e sull'esposizione al contesto macroeconomico italiano".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: