le notizie che fanno testo, dal 2010

IOR: sfiduciato il presidente Ettore Gotti Tedeschi

Il Presidente dello IOR Ettore Gotti Tedeschi è stato sfiduciato dal Consiglio di Sovrintendenza dell'Istituto per le Opere di Religione.

Il Presidente dello IOR Ettore Gotti Tedeschi è stato il 24 maggio sfiduciato dal Consiglio di Sovrintendenza dell'Istituto per le Opere di Religione.
La decisione giunge a seguito di una riunione del Consiglio di Sovrintendenza che aveva come tema centrale la "governance" dello IOR che "ha destato progressiva preoccupazione" nel corso dell'ultimo periodo, situazione che si è andata "ulteriormente deteriorandosi" nonostante "ripetute comunicazioni in tal senso al Prof. Gotti Tedeschi".
Il posto di Ettore Gotti Tedeschi, per il momento, passa al vice presidente dello IOR Ronaldo Hermann Schmitz.
La sfiducia di Gotti Tedeschi arriva dopo una serie di contrasti, sorti a seguito della riforma varata da Papa Benedetto XVI nel dicembre 2010, in vigore dall'aprile 2011, che impegna lo IOR a dare piena applicazione alla convenzione monetaria firmata con l'Unione europea il 17 dicembre 2009, introducendo leggi volte alla lotta al riciclaggio.
Decisione, quella del Santo Padre, maturata anche a seguito dell'indagine della procura di Roma del 2010 su alcuni trasferimenti sospetti tra lo IOR e altre dieci banche, tra cui la JP Morgan di Francoforte, e che aveva portato all'iscrizione nel registro degli indagati dello stesso Ettore Gotti Tedeschi. Nel marzo del 2012 la procura di Roma ha avviato una rogatoria internazionale per conoscere i movimenti di denaro del conto corrente dello IOR presso la Jp Morgan di Francoforte.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: