le notizie che fanno testo, dal 2010

Dl banche: 3 rate mutuo non pagate e imprenditore perde immobile. Modificare patto marciano, chiede Ruta (PD)

"Attualmente nel dl banche, su proposta del governo, si considera inadempiente chi non abbia pagato per oltre sei mesi almeno tre rate del mutuo, anche se esse non sono consecutive", ricorda in una nota il senatore del PD Roberto Ruta che chiede di modificare il cosiddetto patto marciano.

"Attualmente nel dl banche, su proposta del governo, si considera inadempiente chi non abbia pagato per oltre sei mesi almeno tre rate del mutuo, anche se esse non sono consecutive. In questo caso la banca diventerebbe automaticamente proprietaria del bene immobile oggetto del finanziamento (cosiddetto patto marciano)" precisa in una nota il senatore PD Roberto Ruta, che annuncia di aver presentato "tre emendamenti in Commissione Finanze al Senato per chiedere più tutele per il contraente più debole, ovvero l'imprenditore che ha richiesto il mutuo alla banca".
"Il primo è aumentare a dodici il numero delle rate non pagate prima che l'imprenditore risulti inadempiente. La seconda proposta di modifica riguarda l'allungamento dei tempi cosiddetti di 'tolleranza'. - spiega - Attualmente la normativa prevede che l'imprenditore risulti inadempiente passati sei mesi dall'ultimo mancato pagamento. Il mio emendamento allunga i tempi fino a dodici mesi. Inoltre, ho chiesto anche di non consentire l'attuazione del cosiddetto 'patto marciano' quando manchino percentuali esigue di estinzione del debito. Non sarà considerato inadempiente, infatti, l'imprenditore che abbia pagato per oltre due terzi il finanziamento, se l'immobile è bene strumentale per l'attività aziendale".
"Mi auguro che le proposte di modifiche saranno accolte per sanare un grave disequilibrio tra le esigenze del sistema bancario e quelle dei piccoli e medi imprenditori" auspica il parlamentare.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: