le notizie che fanno testo, dal 2010

Banche: governo rinvia ancora decreto su rimborsi. E' una vergogna, dice Codacons

"Ancora un rinvio per il decreto sulle banche, con il governo che avrebbe rimandato ancora di una settimana la questione dei rimborsi, mentre migliaia di risparmiatori beffati attendono di conoscere il proprio destino", spiega in un comunicato il Codacons.

"Ancora un rinvio per il decreto sulle banche - viene comunicato dal Codacons -, con il governo che avrebbe rimandato ancora di una settimana la questione dei rimborsi, mentre migliaia di risparmiatori beffati attendono di conoscere il proprio destino."
«E' una vergogna - tuona il presidente Codacons, Carlo Rienzi - Il governo sembra brancolare nel buio e prendere tempo, rimandando di volta in volta le decisioni sui sacrosanti indennizzi per gli obbligazionisti. Al momento l'unica certezza è che le misure che l'esecutivo intende varare, così come emerse dalle ultime indiscrezioni, non appaiono adatte a risolvere il nodo dei rimborsi. Alzare il fondo a 300 milioni di euro non basta, perché tale somma non riuscirà a coprire interamente le perdite subite dagli obbligazionisti. Né sarebbe accettabile creare corsie preferenziali a seconda del reddito o della condizione soggettiva dei singoli risparmiatori. O i rimborsi saranno integrali e per tutti, o il Codacons dichiarerà guerra al decreto del Governo, impugnandolo nelle sedi opportune».
«Sempre che il Tar del Lazio non giochi d'anticipo e, accogliendo il ricorso promosso dalla nostra associazione e discusso ieri, non sospenda interamente la legge sul bail-in e il salvataggio delle 4 banche» conclude il presidente Codacons.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: