le notizie che fanno testo, dal 2010

Senato approva Convenzione Lanzarote. Pedofilia entra in codice penale

La Convenzione di Lanzarote è stata approvata all'unanimità in Senato, e da oggi vengono introdotti nel nostro codice penale due nuovi reati, e cioè l'istigazione a pratiche di pedofilia e di pedopornografia e l'adescamento di minorenni.

La Convenzione di Lanzarote, adottata dal Comitato dei Ministri del Consiglio d'Europa il 12 luglio 2007, è stata finalmente ratificata in Senato, all'unanimità, dopo ben sei passaggi in Parlamento. Respinti due ordini del giorno della Lega Nord, tra cui quello che chiedeva l'introduzione per i condannati di pedofilia il trattamento di "blocco androgenico totale", meglio noto come castrazione chimica. Da oggi, quindi, la parola "pedofilia" entra nel codice penale, poiché rafiticando la Convenzione di Lanzarote "si prevedono aggravamenti di pena per i reati sessuali e la pedofilia e si introducono nuove fattispecie di reato, adeguando la nostra normativa ai nuovi fenomeni di adescamento via internet" come sottolinea il responsabile Giustizia dell'Italia dei Valori, Luigi Li Gotti. La Convenzione di Lanzarote, infatti, prevede l'introduzione nel nostro ordinamento di due nuovi reati, e cioè l'istigazione a pratiche di pedofilia e di pedopornografia e l'adescamento di minorenni. Inoltre, non ci si potrà più difendere dichiarando di non essere a conoscenza della minore età della persona offesa. Anche le pene per i reati commessi ai danni di minori diventano più severe, dai maltrattamenti in famiglia alla prostituzione. "E' sicuramente un passo importante che va nella direzione giusta per continuare non solo a salvaguardare i diritti dei più piccoli ma anche per sensibilizzare l'opinione pubblica riguardo alla pedofilia" evidenzia in una nota Vincenzo Spadafora, Autorità garante per l'infanzia e l'adolescenza, spiegando che "grazie alla ratifica della Convenzione di Lanzarote il problema potrà essere affrontato anche in collaborazione con altri Stati". Grande soddisfazione per la notizia del ddl di ratifica anche da parte di Unicef e Save the Children, con il suo direttore generale Valerio Neri che precisa come ora l'Italia possa "avvalersi di uno strumento fondamentale", ricordando come "una ricerca dell'associazione ha dimostrato che il 13% tra i giovani che utilizzano il web invia proprie immagini di sé nudo ad adulti". La Convenzione di Lanzarote nel 2007 è stata sottoscritta da 41 Stati ma ad oggi solo dieci l'hanno ratificata: oltre all'Italia, è legge anche in Albania, Danimarca, Francia, Grecia, Malta, Olanda, San Marino, Serbia e Spagna.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: