le notizie che fanno testo, dal 2010

Milano: bimbo 4 anni cade da 10 piani e muore. Era affidato al nonno

A Sesto San Giovanni (Milano) un bambino di 4 anni e mezzo, affidato al nonno poiché la madre doveva andare al lavoro, è caduto dal decimo piano delle Torri Aler, in via Karl Marx. Il nonno è stato colto da un malore, così come la madre.

Tragedia a Sesto San Giovanni (Milano), avvenuta in un complesso di palazzine popolari, le Torri Aler, in via Karl Marx. Intorno alle 13:30 di oggi, infatti, un bambino di 4 anni e mezzo, Omar, è precipitato dal decimo piano del palazzo. Il bambino era stato affidato dalla madre, da poco separata, al nonno di 73 anni, come quasi ogni giorno. La donna lo portava dal genitore e poi riprendeva il piccolo la sera, una volta uscita dal lavoro. Nonno e nipote, secondo le prime ricostruzioni, avevano pranzato e si erano messi nel letto per un riposino pomeridiano. Il piccolo Omar, però, si è alzato senza svegliare il nonno, dirigendosi in cucina. Lì, sarebbe salito sulla sedia e poi sul tavolo, e si sarebbe sporto dalla finestra aperta, nonostante la tapparella fosse quasi del tutto abbassata. Era rimasta sollevata appena pochi centimetri, giusto per far passare un po' d'aria, ma abbastanza per far sporgere il bambino di fuori. Omar ha presumibilmente perduto l'equilibrio una volta messa la testa all'esterno, cadendo nel vuoto per circa una trentina di metri.
Il nonno non si sarebbe accorto di nulla, tanto che a svegliarlo sono stati i vicini, che gli hanno comunicato la tragedia. L'uomo è così sceso di corsa di sotto, ed appena ha visto il corpicino a terra del nipote si è sentito male, tanto da essere stato ricoverato al Niguarda dove è stato portato anche il bambino. I sanitari, pur capendo le condizioni disperate del bimbo, hanno tentato in tutti i modi di rianimarlo, ma poi un arresto cardiaco ha stroncato la vita del piccolo. Anche la madre, avvertita dell'incidente mentre era la lavoro, è stata colpita da un malore.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: