le notizie che fanno testo, dal 2010

Gemelle Alessia Livia, mamma: viste in vita in Corsica

Irina Lucidi, la mamma di Alessia e Livia, le due gemelline scomparse il 30 gennaio scorso dalla Svizzera, rapite dal padre suicida, ha sorvolato ieri con un elicottero la Corsica e invita chiunque a telefonare alla polizia anche se "gli indizi sembrano scarsi".

Irina Lucidi, la mamma di Alessia e Livia, le due gemelline scomparse il 30 gennaio scorso dalla Svizzera, rapite dal padre suicida, ha sorvolato con un elicottero la Corsica, anche se ammette che da lassù ha "visto veramente poco". Ma Irina Lucidi non perde le speranze di ritrovare le sue bambine, nonostante Matthias Shepp abbia scritto di averle uccise. Tutti gli indizi porterebbeo infatti in Corsica, nella speranza che l'uomo possa averle affidate a qualcuno e non compiuto qualche gesto irreparabile.
"Vi prego, telefonate alla polizia anche se avete dubbi o gli indizi sembrano scarsi" dice la madre durante una conferenza stampa all'aeroporto di Ajaccio, mentre stringe tra le mani i due pelouche delle figlie.
"Voglio ringraziare i media e la polizia italiana, svizzera e francese per il grande lavoro svolto. Ma soprattutto voglio rinnovare l'appello a collaborare e testimoniare - sottolinea la donna - Chiunque possa aver visto le mie bambine anche se non è sicuro non esiti ad andare alla polizia".
Irina Lucidi si aggrappa alla speranza di chi, infatti, testimonia che le gemelline Alessia e Livia "sono state viste in vita in Corsica".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# gemelline scomparse# lavoro# Svizzera