le notizie che fanno testo, dal 2010

Fratelli Gravina, la mamma: riaprire inchiesta, fu "prova di coraggio"

Per la mamma di Salvatore e Francesco Pappalardi, i fratellini di Gravina trovati morti 20 mesi dopo la loro scomparsa, sarebbero caduti nella cistera dove furono ritrovati perché parteciparono ad una "prova di coraggio".

Il papà di Salvatore e Francesco Pappalardi, i fratellini di Gravina (Puglia) di 13 e 11 anni, che scomparvero il 5 giugno del 2006 e furono trovati morti in una cisterna interrata di un palazzo disabitato il 25 febbraio 2008, voleva trasferire le salme dei figli in una cappella di famiglia fatta costruire appositamente, ma la madre dei due piccoli si è opposta rivolgendosi alla procura di Bari, che ha chiesto una sospensione temporanea. La mamma dei fratellini di Gravina vorrebbe inoltre far riaprire l'inchiesta, perché sarebbe convinta che Salvatore e Francesco precipitano in quella cisterana "durante una prova di coraggio cui furono sottoposti da altri cinque ragazzi, ora maggiorenni".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Bari# famiglia# Puglia