le notizie che fanno testo, dal 2010

Dieta occidentale povera di fibre indebolisce flora intestinale

Uno studio italiano dimostra che una dieta povera di fibre indebolisce la flora intestinale. A sorpresa, i bambini del Burkina Faso (uno dei Paesi più poveri del mondo) sono più in salute dei bambini italiani che mangiano all'occidentale.

Un ricercatore dell'Università di Firenze, Paolo Lionetti, ha scoperto che una dieta povera di fibre non sviluppa abbastanza flora intestinale, che serve a difendere l'organismo da agenti patogeni aggressivi.
Lo studio condotto da Lionetti, poi anche pubblicato sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences (Pnas), prende in analisi due differenti tipi di diete, e cioè quelle di bambini italiani, che mangiano all'occidentale, e quelli del Burkina Faso, molto più ricca di cereali e vegetali in generali.
Nonostante il Burkina Faso sia uno dei Paesi più poveri del mondo tanto che "gran parte della sua economia è finanziata da aiuti internazionali e il tasso di disoccupazione è elevatissimo", come si può leggere anche su Wikipedia, pare che i bambini africani abbiano molti più acidi grassi rispetto a quelli riscontrati nella flora batterica dei bambini italiani.
Questo vuol dire che le loro difese contro agenti patogeni tipo la salmonella sono molto più alte.
Da tale ricerca, quindi, si evince anche che la dieta mediterranea, storicamente la più completa, si sta sempre più impoverendo.

© riproduzione riservata | online: | update: 10/08/2010

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Dieta occidentale povera di fibre indebolisce flora intestinale
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Il sito utilizza cookie di 'terze parti', se prosegui la navigazione o chiudi il banner acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickquiCHIUDI