le notizie che fanno testo, dal 2010

Rc auto, Cupsit: con articolo 8 grave involuzione nei diritti dei danneggiati

Il Cupsit (Comitato unitario patrocinatori stragiudiziali italiani) esprime "grande soddisfazione per lo stralcio, dal Decreto legge Destinazione Italia, dell'articolo 8 riguardante la riforma delle Rc Auto" e replica ad Ania, sottolineando che con tale norma ci sarebbe stata "una grave involuzione nei diritti dei danneggiati". Il Cupsit conferma la manifestazione del 15 febbraio a Genova per promuovere la Carta di Bologna.

"Ci fa sorridere che l'Ania, forte di due miliardi di euro di utile nel settore della Rc auto, addebiti il risultato dello stralcio alla lobby dei patrocinatori, invece che al buon senso di molti parlamentari che hanno compreso la fregatura" sottolinea in una nota il Cupsit (Comitato unitario patrocinatori stragiudiziali italiani). Stefano Mannacio, presidente del Cupsit, esprime infatti "grande soddisfazione per lo stralcio, dal Decreto legge Destinazione Italia, dell'articolo 8 riguardante la riforma delle Rc Auto", sottolineando infatti che "se fosse stato approvato vi sarebbe stata una grave involuzione nei diritti dei danneggiati, dei consumatori, delle Vittime della Strada e sarebbe stato messo a rischio l'intero settore dell'Autoriparazione". Commentando le dichiarazioni dell'Ania, il Cupist precisa quindi che "se dichiarano di avere abbassato i premi questo significa che il calo degli incidenti, che è strutturale e non certo contingente, è già fonte di risparmi per le assicurazioni, risparmi di cui dovrebbero beneficiare anche gli assicurati se ci fosse un mercato realmente competitivo". Stefano Mannacio ringrazia quindi il lavoro dei "parlamentari che hanno contribuito ad ottenere tale importantissimo risultato" e spera che "il Governo e il Parlamento possa riflettere seriamente di promuovere i principi e le proposte della Carta di Bologna di cui siamo una delle associazioni promotrici che mira ad ottenere un mercato dove siano salvaguardati i diritti delle Vittime i un quadro di maggiore concorrenza sul mercato". Il Cupsit conferma quindi la manifestazione del 15 febbraio a Genova per promuovere la Carta di Bologna.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: