le notizie che fanno testo, dal 2010

Pacchetto Rc Auto: a rischio scomparsa 30% officine e stop libera concorrenza

Prosegue la mobilitazione dei carrozzieri e degli operatori del settore come l'Ania contro alcune norme introdotte nel pacchetto Rc auto entrato in vigore lunedì, e in via di conversione in legge. Come riporta la Cgia di Mestre, infatti, tali provvedimenti oltre ad "eliminare la libera concorrenza" rischiano di far scomparire "il 30% delle officine".

Continua la mobilitazione dei carrozzieri, che protestano contro alcune norme introdotte nel pacchetto Rc auto entrato in vigore lunedì, e in via di conversione in legge. Secondo la categoria, tali provvedimenti minerebbero la loro stessa esistenza perché nel pacchetto Rc Auto approvato dal governo viene previsto il fatto che le assicurazioni risarciscano al massimo la cifra che avrebbero speso presso una loro carrozzeria convenzionata. Come sottolinea poi la Cgia di Mestre, "i tempi per i risarcimenti, poi, salgono a 90 giorni, mentre in caso di sospetta frode sarà sufficiente una lettera della compagnia perché la pratica venga sospesa per ulteriori tre mesi. Infine, i veicoli, prima di essere effettivamente riparati, dovranno essere lasciati a disposizione dell'assicurazione per dieci giorni lavorativi". Tutte norme, queste, che hanno scatenato la reazione non solo dei carrozzieri (anche se non sempre le associazioni di categoria si trovano a combattere dalla stessa parte) ma anche dell'Ania. Gli operatori del settore, infatti, temono che questi provvedimenti inseriti nel pacchetto Rc auto "comporteranno la scomparsa di addirittura il 30% delle officine". La Cgia di Mestre, inoltre, fa sua la preoccupazione dei carrozzieri che hanno il timore che "non varrà a nulla convenzionarsi con le compagnie assicurative per bypassare il problema" poiché queste potranno imporre "le proprie condizioni e margini minimi per i carrozzieri, senza garantire loro alcuna quota minima di clientela". Il pacchetto Rc auto, così com'è formulato, rischia quindi di "eliminare la libera concorrenza", come denunciano gli autoriparatori.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Cgia di Mestre# concorrenza# governo# Rc auto