le notizie che fanno testo, dal 2010

Calo immatricolazioni: Italia si salva per chilometri zero e superammortamento

Federauto commenta il calo delle immatricolazioni nel mercato europeo.

"La battuta di arresto nel Continente è un segnale da monitorare e soprattutto ci fa riflettere sul dato italiano, che vanta una crescita sui 9 mesi del +150% rispetto alla media del mercato europeo, la cui economia non è certo inferiore alla nostra" dichiara in una nota il presidente di Federauto, Filippo Pavan Bernacchi, commentano il calo delle immatricolazioni nel mercato europeo.

"La verità è che per sostenere le quote di mercato stiamo registrando un vero e proprio exploit di auto chilometri zero che secondo le elaborazioni di Dataforce sono cresciute del 40% rispetto al 2016. - specifica - Il 'valore aggiunto' del nostro mercato, l'elemento che lo fa apparire come un vero e proprio Bengodi sta proprio qui, altrimenti saremmo allineati ai valori espressi dall'area Ue + Efta".
"Per essere corretti ha pesato positivamente anche il superammortamento che ha spinto le vendite alle partite IVA. - aggiunge - Altro elemento da soppesare è il canale privati, ossia delle famiglie, che a settembre ha perso in Italia quasi il -4% e il computo sui 9 mesi è a -1,5%".

© riproduzione riservata | online: | update: 17/10/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

argomenti correlati:
partite IVA auto Federauto Italia IVA verità
social foto
Calo immatricolazioni: Italia si salva per chilometri zero e superammortamento
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI