le notizie che fanno testo, dal 2010

Strisce blu Roma: aumento prezzi bocciato dal Consiglio di Stato

Gli aumenti dei prezzi delle strisce blu a Roma non sono legittimi. Dopo che l'incremento della tariffa per la sosta dentro le strisce blu era passato da 1 euro a 1,50 l'ora, già il Tar del Lazio aveva annullato il provvedimento emesso dal Comune di Roma. Ora anche il Consiglio di Stato boccia l'aumento delle tariffe delle strisce blu a Roma.

Gli aumenti dei prezzi delle strisce blu a Roma non sono legittimi. Dopo che l'incremento della tariffa per la sosta dentro le strisce blu era passato da 1 euro a 1,50 l'ora, già il Tar del Lazio aveva annullato il provvedimento emesso dal Comune di Roma, dietro esposto del Codacons. Ora anche il Consiglio di Stato boccia l'aumento delle tariffe delle strisce blu a Roma, emettendo sentenza sul ricorso d'appello promosso da Roma Capitale. I giudici hanno bocciato gli aumenti perché in sostanza nel decidere il rincaro delle strisce blu l'amministrazione capitolina non ha tenuto conto della necessità di prevedere adeguate e contemporanee misure di sviluppo del trasporto pubblico. I giudici hanno invece accolto le tesi dell'amministrazione comunale relative all'eliminazione delle tariffe agevolate mensili e giornaliere per le strisce blu, a condizione che tale eliminazione sia accompagnate da misure transitorie che ne limitino l'impatto sull'utenza, spuega il Codacons. La V sezione del Consiglio si Stato spiega infatti che "l'Amministrazione - in un approccio olistico alla rilevante e complessa problematica - non potrà non contemperare la sospensione delle agevolazioni tariffarie giornaliere e mensili - eventualmente attraverso previsioni di segno transitorio o a termine - con il progressivo raggiungimento degli obiettivi del nuovo Piano generale del traffico urbano di Roma".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: