le notizie che fanno testo, dal 2010

Previsioni aumenti 2015: più 677 euro a famiglia. Se sale IVA, altri 840 euro

Federconsumatori rivela le previsioni sugli aumenti del 2015, avvertendo che gli aumenti potrebbero ammontare a ben 677 euro a famiglia sempre che non scattino le le clausole di salvaguardia inserite nella legge di stabilità. Con l'aumento dell'IVA, infatti, bisognerebbe aggiungere altri 840 euro a famiglia nel 2015.

Mentre il Codacons ha calcolato in 324 euro la stangata che le famiglie italiane hanno dovuto sopportare (e sborsare) nel 2014, Federconsumatori rivela le previsioni sugli aumenti del 2015. In una nota, Federconsumatori avverte infatti che gli aumenti potrebbero ammontare a ben 677 euro a famiglia nel 2015, sempre che non scattino le clausole di salvaguardia inserite nella legge di stabilità che comporterebbe un (ulteriore) aumento dell'IVA. A quei 677 euro, quindi, bisognerebbe aggiungere altri 840 euro. Federconsumatori denuncia però che "in una situazione come quella Italiana, caratterizzata da una profonda crisi economica e da una forte deflazione, oltretutto in presenza di una forte contrazione dei prodotti petroliferi, le previsioni di aumenti per il 2015 assumerebbero se tutti realizzati una connotazione estremamente speculativa, o derivanti da inefficienze di sistema (servizi pubblici), o ancora da inaccettabili incrementi di tassazioni dirette o indirettamente tramite ritocchi tariffari (aziende partecipate) o peggio ancora sotto pressioni politiche di lobby (es. Autostrade)". A spaventare, conclude infine l'associazione per i consumatori, anche "i possibili adeguamenti al 3,3 della TASI e gli incrementi delle tasse addizionali locali".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: