le notizie che fanno testo, dal 2010

Benzina a 2 euro, effetto domino: più 768 Euro annui a famiglia

Benzina sfonda la soglia psicologica dei 2 euro a litro. Federconsumatori prevede che il caro carburanti avrà un effetto domino sugli esborsi dovuti agli aumenti indiretti, soprattutto per il trasporto delle merci. Tirate le somme si parla di "più 768 euro annui a famiglia".

La benzina ha sfondato il tetto dei due euro al litro in alcune regioni sul "servito" anche se il prezzo medio rimane, per quanto riguarda la benzina di 1,929 euro al litro e di 1,803 per il diesel. La soglia psicologica dei 2 euro è stata quindi oltrepassata anche se, per ora, nessuna "rivoluzione" è all'orizzonte. Come si nota dalle interviste alle pompe sui telegiornali gli italiani vivono il caro benzina come una sorta di "accettazione passiva", quasi come se l' aumento dei prezzi dei carburanti fosse una "fatalità". L'Italiano cerca quando può di risparmiare con gli sconti "self", ma i weekend con la "benzina scontata" stanno per terminare. Questo dovrebbe essere il penultimo fine settimana, poi il pieno non godrà più di alcun prezzo "calmierato". Federconsumatori osserva che la benzina a 2 euro rappresenta il "benvenuto" delle compagnie petrolifere che si preparano "ad accogliere al rientro dalle vacanze le poche famiglie che sono partite". Le variazioni dei prezzi sui carburanti rispetto ad Agosto 2011 segnano in media "più 35 centesimi" e questo aumento porterà, sempre secondo la Federazione dei consumatori ad un effetto domino di aumenti. I costi diretti in più per i pieni saranno quindi pari a +420 Euro annui, fa sapere Federconsumatori e i "maggiori esborsi dovuti agli aumenti indiretti (soprattutto per il trasporto delle merci)" saranno pari a ben 348 Euro annui. Totale degli aumenti per famiglia, fanno i conti Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti, circa 768 euro in più l'anno.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: