le notizie che fanno testo, dal 2010

Bankitalia: meno rate e meno alimenti. Gli italiani spendono meno

La Banca d'Italia diffonde i dati raccolti nel rapporto "Economie Regionali", e le statistiche rivelano che gli italiani tendono a spendere sempre meno, anche per gli alimenti.

La Banca d'Italia diffonde i dati raccolti nel rapporto "Economie Regionali", e le statistiche rivelano che gli italiani tendono a spendere sempre meno, anche per gli alimenti.
Inoltre, vi è una richiesta minore nell'utilizzo delle rate e in Europa ci collochiamo tra i cittadini meno soddisfatti riguardo i servizi pubblici.
Napoli e Palermo sono alla 70esima posizione (tra 76 città dell'Unione Europea), e anche Roma è tra le città meno soddisfatte. Torino, Verona e Bologna si classificano invece in graduatoria molto più in alto, visto che i rispettivi cittadini dichiarano per lo più di essere soddisfatti riguardo trasporti, sanità, qualità delle strade e servizi sportivi, anche se come valutazione rimangono al di sotto della media europea.
Ad allarmare di più, però, sono i dati riguardo il risparmio che gli italiani stanno cominciando ad effettuare sui generi alimentari. Bankitalia rivela che si spende meno sia per mangiare che per gli acquisti della casa. In media nel 2009 la spesa mensile per gli alimenti delle famiglie è calata dell'2,9% rispetto all'anno precedente, anche se nel Centro si tocca un meno 4,1% e nel Mezzogiorno un meno 3,9%. A far alzare la media è il Nord, che si attesta ad un meno 1,9%.
Gli italiani, poi, sono meno propensi ad acquistare a rate e ci sono meno richieste di prestiti per la casa, anche se nel primo trimestre 2010 il dato sembra di nuovo in crescita.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: